Slow Food Soverato – Il gioco del piacere: a voi i vincitori!!!

pino_giordano_presenta_gli_oliSe non sapete che olio scegliere, potete ispirarvi ai risultati del gioco che abbiamo organizzato con le nostre Condotte. E’ stata organizzata da slow Food  una degustazione di quattro oli, provenienti da quattro regioni, presenti nell’ultima edizione della Guida agli Extravergini 2014. ecco chi ha vinto!
Giovedì 12 giugno si è svolto il 9° Gioco del Piacere che ha visto coinvolte 1164 persone di 41 condotte sparse in tutta Italia. Grazie alla collaborazione dei fiduciari, si è organizzata, in contemporanea, una degustazione di quattro oli, provenienti da quattro regioni, presenti nell’ultima edizione della Guida agli Extravergini 2014. L’assaggio è avvenuto alla cieca ovvero ai commensali è stato servito l’olio da una bottiglia coperta, identificabile solo con un numero, come in una vera e propria degustazione. Gli oli – che sono quattro eccellenze italiane – sono stati valutati esclusivamente sulla base della piacevolezza: un modo divertente per avvicinare il consumatore al mondo dell’extravergine, nello spirito della convivialità.

Come consuetudine, qui sotto sono riportati i risultati del Gioco del Piacere:

  • 1° classificato Extravergine d’Oliva Biologico (varietà Frantoio, Pendolino, Leccino, Moraiolo) di Monna Giovannella
  • 2° classificato Dop Colline Pontine (varietà Itrana) di Iannotta Lucia
  • 3° classificato Regio Biologico (varietà Ravece) di Fontana Madonna
  • 4° classificato Cima di Mola (varietà Cima di Mola) di Intini

La nostra condotta slow food Soverato Soverato Versante Jonico ( l’unica partecipante della  Calabria)  ha impostato la serata presso il ristorante Russomanno con la collaborazione  di Pino Giordano, referente Calabrese della Guida ed esperto di grande valore. Pino ci ha accompagnato rivelandoci  le modalità di assaggio ed a gioco concluso  parlandoci delle differenze dei campioni in degustazione e dei territori di provenienza. In particolare durante la serata, oltre ai 4 oli spediti da slow food Italia, abbiamo potuto apprezzare Gocce di Nausicaa dell’azienda Migliarese di Soverato e la novità dell’olio dell’azienda Frisina di Girifalco, che ha ottenuto il riconoscimento di Grande Olio nella guida agli extravergini 2014 di Slow Food Editore.

I soci hanno potuto anche rifornirsi dei prodotti dell’orto, portati da Gianni il nonno ortolano dell’orto in condotta della scuola di Santa Caterina Jonio. Insomma una bella serata, trascorsa con interesse ma anche con grande pazienza da parte dei soci convenuti, considerata la calura che ci ha  un po’ disturbato.

ALTRI ARTICOLI

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *