La Lega Navale e la cultura a Davoli

lnd Gigi Bagetta dedica il non molto tempo che può sottrarre alla farmacologia dell’UNICAL alla Lega Navale di Davoli, e riesce a coinvolgere un bel po’ di gente con iniziative di successo e valore. L’ultimo botto l’ha fatto con “Aqua anima maris”, concorso di pittura e manifestazioni culturali presso l’ex pretura di Davoli Borgo, a cura di Maria Stella Ciaccio.

 L’11 gennaio, inaugurazione con relazioni di mons. Gregorio Montillo, Nicola Seminaroti e Ulderico Nisticò sull’acqua come simbolo e sull’arte in Calabria e a Davoli.

 Il 18, una serata dedicata alla tradizione musicale calabrese, con il cantastorie Rocco Jenco e il gruppo folcloristico della maestra Macrillò.

 Il 25, conclusione, con dotta relazione dell’archeologo prof. Giuseppe Rosa sulle tradizioni culturali del Mediterraneo, presenti il sindaco Corasaniti e le archeologhe Iannelli, Aisa e Tucci. Ha fatto seguito la premiazione: primo e secondo premio sono andati ad Antonio Pittelli e Miko Procopio Davoli.

 La programmazione della Lega Navale riserva ancora molte sorprese per il prossimo avvenire, nella finalità di vivacizzare ulteriormente la cultura e la socialità davolesi.

ALTRI ARTICOLI

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *